Vai ai contenuti

Menu principale:

Modulo di richiesta acquisto casella PEC
indirizzo certificato tipo: nome.cognome@legalpec.net, nomeazienda@legalpec.net o quellochevuoi@legalpec.net

Per acquistare un indirizzo di Posta Elettronica Certificata devi inserire, nell'apposito spazio in fondo a questa pagina, il nominativo della casella PEC che desideri registrare per verificare la disponibilità dell'indirizzo stesso. Se l'esito della verifica sarà positivo dovrai riempire tutti campi presenti nel successivo modulo.
Prima di eseguire la richiesta ti invitiamo a leggere con attenzione il contenuto di questa pagina. E' inutile dire che la compilazione di questo modulo è parte integrante dell'ordine stesso, quindi, senza aver riempito questo modulo, anche se riceviamo il pagamento e la documentazione regolarmente compilata e firmata, la casella PEC non potrà essere attivata.

Il costo annuale di ogni casella LegalPEC è di 12.00 € + IVA

Il pagamento può essere eseguito con bonifico bancario o carta di credito e le indicazioni su come eseguirlo sono inserite all'interno del file .zip dove, oltre al file LEGGIMI con le istruzioni sul pagamento, troverete anche
i documenti da compilare per l'attivazione della casella di PEC richiesta. Il link per scaricare il file .zip con tutta la documentazione sarà inoltrato automaticamente all'indirizzo E-mail di contatto che inserirete nel modulo di richiesta di attivazione della casella PEC, oppure, anticipatamente, potete scaricarlo CLICCANDO QUI.


NOTE:

  • la capienza di ogni casella certificata è di 1 GB, invio massimo di 300 messaggi al giorno e frequenza di invio pari a non più di un 1 messaggio originale al secondo.

  • traffico illimitato

  • accesso da client di posta (POP3/IMAP)

  • accesso da webmail


IMPORTANTE: se la casella certificata è destinata ad una società, a un'associazione oppure a una ditta individuale ancora da costituire, quindi ancora senza la partita IVA, la casella certificata andrà obbligatoriamente registrata come privato cittadino (persona fisica) intestandola al futuro presidente, ad uno dei futuri soci oppure al titolare stesso in caso di ditta individuale. Successivamente all'attivazione ed alla costituzione della nuova società, se la casella in fase di registrazione è stata intestata a persona diversa, sarà possibile, ma non è obbligatorio, modificare i dati dell'intestatario assegnando l'indirizzo certificato al responsabile della nuova società o associazione che è stata creata. La variazione è gratuita ma per poterla eseguire occorre un'appropriata documentazione che può essere scaricata CLICCANDO QUI.
Nessuna variazione è invece necessaria in caso di registrazione di una casella certificata per una ditta individuale in quanto la persona intestataria della casella normalmente è lo stesso titolare.

Ricordiamo inoltre che la PEC deve essere univoca, infatti, in base ad un chiarimento Ministeriale rilasciato in data 09/05/2014, non è possibile iscrivere una medesima PEC per due o più imprese, pertanto, ogni impresa è tenuta all'iscrizione nel registro delle imprese di un proprio univoco, autonomo indirizzo di Posta Elettronica Certificata, esclusivamente riconducibile alla stessa impresa.

Torna ai contenuti | Torna al menu